Biografia

BIOGRAFIA

Tarcisio Di Domenicantonio in arte Tarcus “Howlin’ Wind”, nato a Palestrina il 31 gennaio 1970.

Inizia a studiare piano classico all’età di 8 anni e mezzo presso l’Accademia Praenestina del
Cimento di Palestrina, conseguendo all’età di 13 anni il diploma di solfeggio presso il
Conservatorio Licinio Refice di Frosinone.
“Folgorato” dalla musica blues e rock abbandona gli studi classici per entrare verso l’età di 17 anni
come tastierista e vocalist in una rock-blues band locale, gli Hop Frog, con i quali svolge negli anni
a seguire un’intensa attività live nell’area prenestina, aprendo anche una serata a Francesco Di
Giacomo e Rodolfo Maltese del Banco e partecipando a più edizioni del noto festival Nel Nome del
Rock di Palestrina. L’esperienza con gli Hop Frog si conclude nel 1996.
Verso i 19 anni inizia ad interessarsi da autodidatta all’armonica blues, approfondendo la
conoscenza dello strumento sul “Metodo per Armonica Blues” di Paolo Ganz, aggiungendo così
alle tastiere anche l’armonica. Successivamente conosce il batterista Giovanni Maria Galloni che lo
introduce nell’ambiente blues romano, e collabora con lui a diverse situazioni musicali
(particolarmente formativa l’esperienza nella big band diretta dal M° Giorgio Guidarelli).
Nel 1994 si fa promotore del primo Blues Festival di Castel San Pietro Romano, per la cui prima
edizione invita come ospiti di spicco il noto chitarrista romano Roberto Ciotti ed il grande cantante
Herbie Goins, stringendo con loro una forte amicizia e suonando quale ospite a diversi loro concerti
su Roma e Provincia (Big Mama, Caffè Latino, Caffè Caruso, Saint Louis e molti altri).
Nel 1995 entra quale armonicista-cantante nei Blues Train, band con la quale svolge tutt’ora,
saltuariamente, attività live, e dal 1995 al 2004 svolge parallelamente l’attività live con i Blues
Train e con il duo Maxi Taxi Blues, e l’attività di organizzatore del Blues Festival di Castel San
Pietro Romano, dove ha l’occasione di conoscere alcuni tra i migliori musicisti blues, e non soltanto
blues, italiani ed internazionali quali, restando in ambito armonicistico, Fabio Treves, Andy J.
Forrest, Johnny Mars, Nine Below Zero, Charlie Musselwhite e molti altri.
A cavallo tra il 1994 e il 1995 con Iago Spadoni e Luca Lombadi conduce su Radio Onda Libera di
Palestrina la trasmissione C90, dedicata a ripercorrere le tappe principali che hanno portato dal
blues degli anni ‘20 al rock, e a presentare band emergenti locali.
Nel 1998-99 riprende gli studi musicali presso il Saint Louis Music Center di Roma, studiando
canto jazz con Niki Nicolai, Pierluca Buonfrate, Gianluca Perdicaro ed Elisabetta Antonini e
partecipando a diversi laboratori quale vocalist ed armonicista. Da uno di questi laboratori, tenuto
dal M° Franco Canfora, nasce il progetto “Funky, Roll and Blues Band”, band con la quale svolge
attività live nelle stagioni a seguire.
Nel 2004 partecipa ad un importante seminario di armonica tenuto in occasione del festival Blues
in Villa di Villa Brugnera, in provincia di Pordenone, da Sugar Blue, tra i più quotati armonicisti
blues contemporanei, e nel settembre dello stesso anno parte per gli Stati Uniti recandosi a Chicago,
dove ha già diverse conoscenze nell’ambiente blues, vivendo per due anni tra Italia e Stati Uniti.
Qui ha l’occasione di poter frequentare alcuni tra i migliori armonicisti contemporanei quali Billy
Branch, Charlie Musselwhite, Matthew Skoller, Rod Piazza e la leggenda del blues James Cotton.
Studia inoltre con la cantante e songwriter Shay Jones la composizione delle canzoni firmando con
lei ed il songwriter canadese Nigel Mackenzie alcuni pezzi inseriti nell’album di brani originali
registrato negli States nel 2005.

Eventi avversi lo costringono però, nella primavera del 2006, a fare ritorno in Italia. L’album resta
dunque inedito, l’attività live viene notevolmente rallentata, ma la vena compositiva dell’artista
rimane viva ed intatta…
Nel 2010 inizia una nuova stagione con Peppe La Band, The Brothers, Tarcus and Mirkus (vincitori
di un concorso per band emergenti a Palestrina), la Fattoria in Blues con i quali si aggiudica il
premio della critica quale migliore band al Rock ‘n’ Blues Live Contest 2011 e di nuovo con i Blues
Train con i quali conferma il premio della critica quale miglior cover band all’edizione 2012 dello
stesso contest. Vengono inoltre inseriti nella app-compilation legata a questo contest alcuni suoi
brani. Suona inoltre come armonicista nei Left Blues e con la blueswoman Stefania Calandra.
Nel 2013 partecipa a due importanti seminari, il primo di armonica tenuto a Roma dall’armonicista
americano Greg Izor e il secondo di interpretazione vocale tenuto dal M° David Petrosino al quale
aggiunge anche interpretazione vocale 2 tenuto l’anno successivo.
Aggiunge inoltre alle armoniche diatoniche (maggiori e minori) la cromatica jazz, iniziando una
collaborazione con il Light Palone Jazz Quartet e dando vita al progetto Jazz in Blues Night.
Intraprende anche due nuovi percorsi, entra nel Vocal Ensemble di Cecilia Amici formato dal coro
di Campagnano di Roma e dal laboratorio di coro della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia
di Roma, ed inizia ad insegnare armonica presso le scuole di musica La Casa Dell’Arte di
Genazzano (Rm), John Coltrane di Roma e Villaggio Musica di Grottaferrata (Rm), alle quali si
aggiunge in seguito L’Isola dell’Arte di Roma.
Dal 2015 al 2019 segue i corsi di harmonica cromatica tenuti dal M° Gianluca Littera presso i
conservatori di Santa Cecilia di Roma e Licinio Refice di Frosinone.
Dall’inizio del 2016 partono i nuovi progetti Tarcus Howlin’ Wind & The Good Players e Tarcus
Howlin’ Wind acoustic set, divenuto poi Tarcus Howlin’ Wind Blues Quartet, grazie ai quali
riprende il suo personale percorso blues-funk presentando, oltre alle covers, i suoi brani originali. A
questi progetti si aggiunge il Love Me Tender Trio (acoustic blues, soul and rock’n’roll) tutt’ora in
attività, ed il progetto Crooning, con il quale ha modo di esprimere la sua passione per il canto jazz,
in particolare per il repertorio dei grandi crooners del passato, e gli approfondimenti maturati
sull’armonica cromatica, oltre alla rinnovata collaborazione con la blues-woman Stefania Calandra
nel suo nuovo progetto Blu 2 (Calandra – Caneponi).
Nel 2019 esce con l’etichetta Tide Records di Campagnano di Roma il suo primo album ufficiale,
“Howlin’ wind”, per il quale ottiene diverse recensioni positive su riviste, web radio e siti di settore.
Parte inoltre la nuova formazione Tarcus Rough Blues Band, messa su per la serata di presentazione
dell’album svoltasi nel maggio 2019 presso l’Asino che Vola di Roma e tutt’ora in attività.
Concludendo, è prevista per la primavera 2021 per l’etichetta pugliese Trulletto Records, l’uscita
dell’EP “Travel Notes part 1”, che comprende i primi 6 brani, rivisti e corretti, dell’album rimasto
inedito nel periodo americano.
Il resto della storia è tutto da scrivere.

Ha suonato con: Giovanni Maria Galloni, Roberto Ciotti, Herbie Goins, Rodolfo Maltese, Billy
Branch, Blue Stuff, Nick Becattini, Johnny Mars, Peppe O’ Blues, Roberto Donadi, Anne
Philippone, Carlos Johnson, Sam Green, Slim Cross, Pookie Styx, Matthew Skoller, Michael
Coleman, Shay Jones, Nigel Mackenzie, Peaches Staten, Demetria Taylor, Joanna Connor, Nellie
“Tiger” Travis, Lurrie C. Bell, Charlie Love, Linsey Alexander, Larry McCray, Toronzo Cannon,
Mike Wheeler, Sharon Lewis, Luca Giordano, Eric Guitar Davis, Lucio Omar Falco, Louisiana
Red, Alex Britti, Rafferrari, Claudio Sbrolli, Guerino Rondolone, Federica Michisanti, Piera
Mussardo, Lucia Volpicelli, Fabio Penna, Fabio Macera, Stefano Frollano, Alessandro Cipollari,
Light Palone, Marco De Santis, Augusto Pallocca, Valerio Vantaggio, Francis Rain, Gabriele
Giovannini, Giuseppe Civiletti, Francesca De Fazi, Stefania Calandra, Angelo Blu, I Tamburi di
Gorèe, Simone Nobile, Pati Palma, Cristiana Polegri, Marco Di Folco, Max Manganelli, Piero
Fortezza, Max Leonelli, Breezy Rodio, Luca Fiasco, Katia Severi, Luke Bowman, Mick Brill and
Just One Night Band, Colin van Staaden, Mario Bombini, Luca Rocco, Elio Volpini, Davide
Grottelli, Cheryl Nickerson, Frances Ascione, Chiara Tavolieri, Federico Stanghelini, Peppe
Salvaggio, Massimo Villani, e molti altri